Ita / Eng

Musicaimmagine - Logo

Iniziative

<strong>L’Orecchio di Giano:<br /></strong>Dialoghi della Antica<br />& Moderna Musica

L’Orecchio di Giano:
Dialoghi della Antica
& Moderna Musica

vai al progetto

La stagione di concerti
che l’Ensemble Seicentonovecento, residente nella spettacolare VILLA LANTE al Gianicolo, realizza dal 2002 anche con artisti ospiti e compositori illustri, ogni anno dà nuovi e preziosi frutti: nella scoperta di rarità musicali di ieri e di oggi, nell’intenso “dialogo” fra Italia e Finlandia, nel rievocare, intorno al pianoforte Pleyel di Liszt, la vita culturale della Roma fra Ottocento e Novecento e dei prestigiosi frequentatori della leggendaria casa sul Gianicolo.

Hinc totam licet aestimare Romam, (da qui si può ammirare tutta Roma) scriveva Marziale: il ciclo di concerti bi-fronte invita ad affacciarsi sul panorama della Città eterna e ad "ascoltare" estendendo Vista e Udito dal passato al futuro, dall’esterno all’interno, dal conosciuto all’incognito.
vai al progetto

<strong>La via dell’Anima</strong><strong>:<br /></strong>Tesori musicali da Roma a Münster<strong><br /></strong>

La via dell’Anima:
Tesori musicali da Roma a Münster

vai al Progetto

Le città europee unite dai Tesori musicali della Collezione Santini di
Münster
Il progetto, avviato con il film Santini’s Netzwerk di Georg Brintrup (WDR), intende valorizzare l’immenso patrimonio della Collezione Santini di Münster attraverso iniziative europee, mettendo in “connessione” la Chiesa teutonica di S. Maria dell’Anima in Roma con le città dei corrispondenti della “rete di Santini” (Berlino, Berna, Bologna, Bruxelles, Copenhagen, Halle, Parigi, Mosca, Oxford, Regensburg, San Pietroburgo, Vienna, etc) i quali contribuirono alla avventurosa rinascita della cosiddetta Musica Antica.

Nel 2017 appuntamenti a Roma, Benevento, Bologna, Imola, Osnabrück, Pordenone, Trieste.
vai al Progetto

<strong>Giornate carissimiane "nei luoghi del Maestro"<br /></strong>30 anni con G. Carissimi<strong><br /></strong>

Giornate carissimiane "nei luoghi del Maestro"
30 anni con G. Carissimi

vai al Sito

Conversazioni, concerti, funzioni liturgiche, pubblicazioni
nel trentennale di iniziative intorno alla figura e all’opera di Giacomo Carissimi (1605 – 1674) realizzati nei luoghi storici legati al grande Maestro dell’Europa musicale, come l’Oratorio del SS.mo Crocifisso, la Basilica e il Palazzo di Sant’Apollinare in Roma, cui si aggiungono le città di Marino, Tivoli, Assisi: ogni anno le Giornate carissimiane "NEI LUOGHI DEL MAESTRO" si svolgono intorno al giorno anniversario della nascita (18 aprile).

Dopo i grandi successi internazionali, gli eventi del IV Centenario del 2005 e le numerose pubblicazioni, esce la riedizione dell’Integrale degli Oratori in 9 CD per la Brilliant Classics che rilancia verso i nuovi progetti concertistici e discografici fra cui l’edizione completa della celebre raccolta di mottetti Arion Romanus (1670), «composte di arte e singolare dolcezza miste insieme» nelle quali si sono concentrate le qualità compositive e l’arte magistrale di Carissimi, musicista fra i più celebrati del suo tempo. Un capolavoro assoluto, testimone della enorme fama e considerazione del musicista in tutta Europa.
vai al Sito

<strong>Feste Musicali Jacopee</strong><br />dal 22 al 25 luglio

Feste Musicali Jacopee
dal 22 al 25 luglio


vai al Progetto


Nella Basilica di San Giacomo in Augusta di Roma, luogo di eccezionali risonanze e memorie
legato all’accoglienza dei viandanti e dei pellegrini nell’antico Ospedale “degli incurabili”, ogni anno, in occasione della “Festa di san Giacomo”, Messe inedite, Vespri solenni concertati, Concerti spirituali fra cui l’appuntamento con il "Labyrinthus", esposizioni e installazioni multimediali.

Realizzati da Musicaimmagine con la Cappella Musicale di San Giacomo e illustri ospiti, gli eventi hanno per protagonista la musica, medicina dell’anima e del corpo, la quale avvicina persone, luoghi, tempi e rende possibili armonie altrimenti “dissonanti”.
vai al Progetto

<strong>MOSTRE e Installazioni</strong>

MOSTRE e Installazioni


vai al Progetto


Punti nodali della progettazione multimediale sono l’interdisciplinarietà e la valorizzazione del passato nel suo rapporto vitale con le arti contemporanee: MUSICAIMMAGINE sperimenta nuove filosofie percettive creando eventi per luoghi di particolare interesse storico ed architettonico utilizzando gli aspetti artigianali del “mestiere” insieme alle nuove tecnologie.
Mostre, installazioni, videoarte, in collaborazione con numerosi artisti e istituzioni internazionali.
Marussia Kalimerova, Andrea Colusso, Cristoforo Castelli, Giacomo Carissimi, Guido Allegrezza/Flavio Colusso, Luigi Camarilla,
Massimiliano Kornmueller, Furio Scarpelli, Flavio Colusso, Pekka Hako/Jean Sibelius, Lauri Laine, Francesco Paolo Tosti.
vai al Progetto

<strong>Sibelius e l’Italia 150<br /></strong>

Sibelius e l’Italia 150


vai al Progetto


Iniziative culturali e scientifiche nel 150° anniversario della nascita di Jean Sibelius
Nel 2015 si celebra anche nel nostro Paese l’anniversario della nascita di Sibelius (1865-1957): una mostra, film, concerti, seminari, un Convegno internazionale di studi interdisciplinari su uno degli uomini più rappresentativi della Finlandia.

Promosso dall’Ambasciata di Finlandia, dall’Institutum Romanum Finlandiae e da Musicaimmagine, "Sibelius e l’Italia" è realizzato in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro La Fenice di Venezia, la Fondazione Festival Pucciniano, il Museo della musica di Bologna, il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma e molte altre istituzioni.
vai al Progetto

<strong>Progetto-Draghi-Projekt:<br />Italia-Austria<br /></strong>

Progetto-Draghi-Projekt:
Italia-Austria

vai al Progetto

Progetto italo-austriaco di esecuzione ed edizione dell’opera oratoriale di Antonio Draghi
Riconosciuto come il musicista più importante attivo in Austria nella seconda metà del ‘600, Antonio Draghi (Rimini 1634–Vienna 1700) ricoprì prima l’incarico di Maestro di Cappella dell’imperatrice Eleonora Gonzaga e poi di Intendente della musica di Leopoldo I.

Il Progetto Draghi, come ha scritto Christian Berlakovits: «oltre che occasione per condividere l’ascolto di pagine di musica meravigliosa e inedita, è un invito a riconoscere e percorrere un cammino tracciato da una cultura e da una fede comuni ai nostri due Paesi, lasciando dei segni nel nostro presente, per consegnarlo ad un sempre migliore futuro».
vai al Progetto

<strong>Lorenzo Scupoli e il suo tempo</strong> (1530-1610)

Lorenzo Scupoli e il suo tempo (1530-1610)

vai al Progetto

Il Combattimento Spirituale ieri e oggi
. Incontri, letture, concerti, eventi liturgici, un convegno di studi interdisciplinari: occasioni e voci diverse chiamate dal 2009 a riscoprire e a conoscere il padre Teatino Lorenzo Scupoli da Otranto, nel IV Centenario della morte avvenuta a Napoli nel 1610.
Uno scrittore sui generis, che con le sue opere ha illuminato la sua epoca e la spiritualità moderna, pur rimanendo sempre nell’ombra. Il suo Combattimento Spirituale è uno dei più grandi successi editoriali di tutti i tempi con più di seicento edizioni e traduzioni in tutte le lingue: fra i molti ammiratori che ricevettero una profonda influenza dai suoi scritti vi sono grandi personalità come san Francesco di Sales, Mary Ward, san Paolo della Croce.
Gli eventi sono realizzati nell’ambito del festival VENITE PASTORES.

Laurentius Hydruntinus, Chierico Regolare. Lorenzo Scupoli e il suo tempo. ATTI DEL CONVEGNO internazionale di studi interdisciplinari (Otranto-Napoli 2010), a cura di Flavio Colusso, Luisa Cosi, Mario Spedicato (Lecce, ed. Grifo, 2014).
vai al Progetto