Ita / Eng

Musicaimmagine - Logo

L’Orecchio di Giano 2022
La vigna di Papa Giulio e il Palestrina / Ensemble Seicentonovecento

Concerto n.3 / sabato 16 luglio


INFO & TICKETS 

CALENDARIO XXI Stagione

> PDF del Programma GENERALE 2022

............................................................
VILLA GIULIA, sabato 16 luglio - ore 17:30
La vigna di Papa Giulio e il Palestrina 

Incontro con Maria Paola Guidobaldi, Johann Herczog e Flavio Colusso 
Ensemble Seicentonovecento | dir. Flavio Colusso 

musiche di : Giovanni Pierluigi da Palestrina
  
in collaborazione con : Fondazione Palestrina, Lichtspiel Entertainment
nell’ambito di : Sulle orme del Palestrina, La via dell’Anima

vai al progetto 

Sulle orme del Palestrina...
Ereditando gli insegnamenti e la missione del compianto M° Lino Bianchi – curatore delle Opere complete del Palestrina (IISM) e ispiratore della Fondazione Palestrina – Flavio Colusso, con l’Ensemble Seicentonovecento, la Cappella Musicale di S. Giacomo e la Cappella Musicale di S. Maria dell’Anima è impegnato negli studi e nella divulgazione delle opere del “Principe della musica”.
Il film "Palestrina Princeps Musicae" (G. Brintrup, ZDF-Arte) nel 2019 ha compiuto 10 anni ed è nato il nuovo progetto multimediale “Sulle orme del Palestrina” che mette in luce ed esalta i sottesi legami tra diverse realtà culturali, stimolando il dialogo tra arti e discipline e creando ponti tra le città legate al grande artista del Rinascimento. Un percorso tematico che tocca Palestrina, Tivoli e Roma con le Basiliche Vaticana, Lateranense e Liberiana, le Chiese dei SS. Celso e Giuliano e di S. Maria dell’Anima, il Collegio Romano e Villa Giulia.
Nel concerto si ascoltano madrigali tratti dal "Primo Libro" e madrigali spirituali tratti dal "Priego alla Beata Vergine" - ultimo capolavoro del compositore e “testamento musicale”, scritto un mese prima della sua morte, accostato da diversi commentatori all’altezza spirituale del "Paradiso" di Dante - e si ripercorrono alcuni momenti della vita del giovane Giannetto il quale venne chiamato a Roma come maestro di cappella di San Pietro in Vaticano dal papa Giulio III - Giovanni Maria Ciocchi del Monte, (1487-1555) - al quale dedicò la celebre "Missa Ecce sacerdos magnus" e il "Missarum Liber Primus". Giulio III fece edificare l’omonima splendida villa rinascimentale con il giardino architettonico, terrazze collegate da scalinate scenografiche, ninfei e fontane, che oggi è il Museo più rappresentativo del mondo etrusco, contenente anche importanti reperti provenienti dal territorio della città di Palestrina. 

<strong style="border: 0px; margin: 0px; padding: 0px;">L’Orecchio di Giano 2022<br /></strong>La vigna di Papa Giulio e il Palestrina / Ensemble Seicentonovecento<br /><br />