Ita / Eng

Musicaimmagine - Logo

Programma 2024
FMJ / Musica & Liturgia per le Feste di San Giacomo
    

XXI FMJ - Feste Musicali Jacopee 2024

Cappella Musicale di San Giacomo
Flavio Colusso, Maestro di cappella

info +39.328.6294500
Basilica di San Giacomo in Augusta
Roma, via del Corso 494/a

#festemusicalijacopee
#cappellamusicaledisangiacomo
#giornatecarissimiane
#paoloSegneri400
#laviadellanima
#Carissimi350

XXI edizione !
Le Feste Musicali Jacopee, giunte alla XXI edizione, dedicano anche quest’anno alla Festa di san Giacomo, patrono dei pellegrini e dei farmacisti, tre appuntamenti di musica sacra con la Cappella Musicale di San Giacomo che partecipa al 350° anniversario della morte di Giacomo Carissimi e al IV centenario del nettunese gesuita Paolo Segneri, e si prepara, #versoil2025, in occasione del Giubileo agli anniversari di #ruggeroGiovannelli400, #alessandroScarlatti300 e #sulleormedelPalestrina500.

....................................................................................................
martedì 23 luglio, ore 18:30 
LABYRINTHUS Concerto spirituale
#paoloSegneri400 | #Carissimi350

musiche di : Giacomo Carissimi ("Ars Cantandi") - Andrea Coen, organista
testi di : p.Paolo Segneri sj. [1624-1694] nel 400° della nascita, recitati da Edoardo Coen

"Al cielo, al cielo, fedeli miei divotissimi!" : nel Labyrinthus 2024 le solenni meditazioni del padre gesuita Paolo Segneri s.j., del quale celebriamo il IV centenario della nascita [Nettuno, 1624 - Roma, 1694] si innalzano insieme alle musiche coeve del grande Maestro dell’Europa Musicale Giacomo Carissimi [Marino, 1605 - Roma, 1674] del quale ricorre il 350° anniversario della morte.

....................................................................................................
mercoledì 24 luglio, ore 18:30
IN VIGILIA S.CTI JACOBI
Vespro concertato di S. Giacomo
musiche di : Carissimi, Frescobaldi, Gregoriano

I Primi Vespri solenni concertati della Festa proseguono la grande tradizione romana dell’Alternatim, in cui preghiera, rito e concertazione musicale esaltano insieme il ruolo dell’organo antico e del Canto gregoriano, radice e lingua universale della liturgia e della musica sacra.
Il programma liturgico-musicale del "Vespro concertato" per la Festa di San Giacomo 2024 - qui in prima moderna con le composizioni di Giacomo Carissimi (Intonazioni, Salmi e Magnificat) - è stato ricostruito con un lungo lavoro di ricerca anche sulla tradizione del Collegio Germanico-Ungarico di Sant’Apollinare in Roma.

....................................................................................................
giovedì 25 luglio, ore 18:30
IN FESTO S.CTI JACOBI
musiche di : Colusso, Giovannelli, Gregoriano

Per la solenne e popolare Festa di san Giacomo, che come sempre vede la sentita partecipazione della Confraternita jacopea e dei numerosi pellegrini in partenza per il "Camino de Santiago", sono previste musiche di Ruggero Giovannelli [Velletri, 1560 - Roma, 1625] nostro Maestro di cappella in S. Giacomo e alla Cappella Giulia in Vaticano dopo il Palestrina.


"Ad sepulcrum Beati Jacobi egri veniunt et sanantur" recita il "Codex Calixtinus", il testo medievale più famoso del pellegrinaggio jacopeo. La storia della Cappella Musicale di San Giacomo e del suo prezioso organo è legata a quella della Chiesa e dell’Ospedale “degli incurabili”, fondato nel 1339 e il cui importante ampliamento e ristrutturazione furono realizzati tra il 1592 e il 1600 dal card. Antonio Maria Salviati [1537-1602], ivi sepolto sotto l’altare maggiore. L’ospedale e la chiesa di San Giacomo in Augusta occupano un posto importante nella storia dell’umanità: qui trovarono la conferma della loro vocazione ed esercitarono il loro carisma, tra gli altri, grandi santi come Gaetano Thiene, Filippo Neri, Camillo de Lellis. Hanno contribuito alla bellezza del luogo celebri artisti come Francesco Capriani da Volterra, Bartolomeo Grillo, Sangallo il giovane, Carlo Maderno, Pomarancio, Pierre Legros; musicisti come Orazio Benevoli, Ruggero Giovannelli e Alessandro Scarlatti furono tra gli antichi Maestri di cappella.
Particolarmente significativo per il “cammino” culturale abbracciato dalla attuale istituzione musicale, diretta dal 1991 da Flavio Colusso, il tema del pellegrinaggio rappresentato dal simbolo del Labirinto, del cammino vissuto come esperienza del corpo e dello spirito, che si estende da sempre al concetto di accoglienza e di cura dei viandanti e dei pellegrini nel contesto degli antichi Hospitali. La devozione jacopea ha ispirato fin dal Medioevo musicisti e poeti favorendo la formazione di un patrimonio in cui confluiscono diverse esperienze culturali europee; la musica, medicina dell’anima e del corpo, avvicina persone, luoghi, tempi e rende possibili armonie altrimenti dissonanti.
L’Ospedale, chiuso nel 2008, sarà presto riaperto!

<strong style="border: 0px; margin: 0px; padding: 0px;">Programma 2024<br /></strong>FMJ / Musica & Liturgia per le Feste di San Giacomo<br />