Ita / Eng

Musicaimmagine - Logo

GLI ARTISTI 2019

Ars Ludi 
Ensemble di strumenti a percussioni a organico variabile, fondato nel 1987 da Antonio Caggiano e Gianluca Ruggeri. Sin dagli esordi ha intrapreso un itinerario artistico in due dimensioni interpretative: la proposta del repertorio contemporaneo, realizzata con un’attività  concertistica internazionale in Usa, Messico, Germania, Cina, Svezia, Francia, Spagna, Malta, Grecia, Turchia, Algeria, Kenya, Scozia e Svizzera, interpretando brani di J. Cage, K. Stockhausen, B. Bartok, G.Battistelli, L. Andriessen, E. Varese, S. Reich, W. Duckworth, A. Curran, G. Scelsi, L. Berio,V. Heyn, C. Ambrosini e incentivando con commissioni e prime esecuzioni il repertorio di compositori italiani come L. Ceccarelli, P. Esposito, M. Lupone, M. Tadini, M. Cardi, T. Battista, N. Sani, M. D’Amico, C. Boccadoro, M. Dall’Ongaro.

Gianluca Libertucci
 
Diplomato in Organo e composizione organistica al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma e in Musica corale e direzione di coro presso il Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze, ha inoltre seguito i corsi di perfezionamento di Michael Radulescu, Christopher Stembridge (alla Chigiana di Siena) e di Ludger Lohmann.  È organista del Vicariato per la Città del Vaticano nella Basilica di San Pietro, della Guardia Svizzera Pontificia, delle Udienze generali del Papa e della chiesa di Santa Maria dell’Orto in Trastevere. È titolare della cattedra di Organo e composizione organistica al Conservatorio “B.Marcello” di Venezia e, nel 2008, è stato presidente della giuria al Concorso internazionale Soli Deo Gloria nella Cattedrale Cattolica di Mosca. 
Ha collaborato e suonato come solista con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Bellini di Catania, il Maggio Musicale Fiorentino e svolge un’intensa attività solistica nell’ambito dei maggiori festival organistici in Albania, Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Islanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Montenegro, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina, Ungheria e USA. 
Ha progettato il nuovo grande organo per l’auditorium dell’Istituto “V.Bellini” di Catania ed è stato componente e coordinatore della commissione tecnico-artistica per il restauro del prestigioso organo settecentesco a cinque tastiere e tre consolle costruito da Donato Del Piano per l’abbazia benedettina di San Nicolò l’Arena in Catania. Ha diretto i lavori di restauro di tutti gli organi della Basilica di San Pietro. Nel 2002 ha partecipato al concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella Sistina e nel 2007 ha tenuto il concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella del Governatorato della Città del Vaticano alla presenza di papa Benedetto XVI.

Silvia De Palma 
Ha studiato flauto diritto con Pedro Memelsdorff, Humberto Orellana e Sergio Balestracci; si è poi dedicata all’espressione vocale e al canto con Lucia Vinardi, Michael Aspinall, Renato Giuliani, e all’adattamento di testi poetici, teatrali e libretti d’opera. Deve inoltre il suo indirizzo artistico alla frequentazione e amicizia con personaggi come Giovanna Bemporad, Benedetto Benedetti, Lino Bianchi, Francesco Orlando, Mario Pagano, Elio Pecora, Alberto Roncoroni e Furio Scarpelli. 
È membro fondatore e coordinatore dell’Ensemble Seicentonovecento con cui ha collaborato come cantante e voce recitante in sedi come: Festival delle Arti Barocche di Siracusa, Auditorium RAI (Roma e Napoli), Castello di Carlo V a Monopoli (Festival Ritratti), Duomo di Napoli, Galleria Borghese, IUC Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, Museo della Musica di Bologna, Oratorio del Gonfalone, Feste Musicali Jacopee, Oratorio del SS.mo Crocifisso, Palazzo Farnese (Ambasciata di Francia), Paulus-Dom di Münster (WDR), Teatro Quirino di Roma, Museo del Pio Monte della Misericordia di Napoli, Sagra Musicale Malatestiana di Rimini, Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, Festival “Magie Barocche”, Sala Accademica di S. Cecilia, Villa Medici (Académie de France). 
Ha partecipato a molte prime assolute, incisioni discografiche (Bongiovanni, MR Classics) e rare esecuzioni di musiche contemporanee di John Adams, Roberto Caravella, Flavio Colusso, Daniele Lombardi, Enrico Marocchini, Giuseppe Mazzuca, Sergio Prodigo, esibendosi sotto la direzione, tra gli altri, di Franco Caracciolo, Francesco Quattrocchi, Marcello Panni, Gian Rosario Presutti, Viecoslav Sutej, Alberto Zedda. 
Dal 1981 cura inoltre eventi, iniziative e produzioni artistiche, editoriali e discografiche con istituzioni quali: Accademia Nazionale di Santa Cecilia, AIDAF-The Family Business Network, Brilliant Classics, Deutsches Historische Institut in Rom, EMI Classics, Institutum Romanum Finlandiae, Kennedy Center Washington, LIM-Libreria Musicale Italiana di Lucca, Editore Bongiovanni di Bologna, Museo del Louvre, Soprintendenza Polo Museale di Roma, Teatro Massimo di Palermo, Teatro S. Carlo di Napoli, ed emittenti radio televisive come RAI-Radiotelevisione Italiana, ARTE, MEZZO, WDR, ZDF.

Flavio Colusso 
È fondatore e Direttore principale dell’Ensemble Seicentonovecento, gruppo vocale-strumentale fra i più originali dell’odierna scena internazionale, residente dal 2002 a Villa Lante al Gianicolo di Roma (L’Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica), da oltre trenta anni impegnato con solisti celebri nella produzione di prime esecuzioni e inediti - fra cui l’integrale degli Oratori di Giacomo Carissimi per l’Académie de France à Rome e la RAI Radio-televisione italiana, le imponenti “Musiche per le Quarant’hore” di Padre Raimo per il Teatro San Carlo di Napoli, "La nascita del Redentore" di Paquale Anfossi (1780), eseguito in prima moderna in diretta radiofonica europea UER dalla Rai di Roma. 
Le sue composizioni sono eseguite, pubblicate e trasmesse in molti paesi. Fra i molti lavori : "Tu es Petrus" (2000) per Giovanni Paolo II; "Missa de Tempore in Aevum" (1996) con José Carreras; "Puer natus est nobis" (2015) per il Teatro la Fenice di Venezia; "Missa Sancti Jacobi" per il Giubileo compostellano (2004); "Missa Sancti Andreae Avellino" per il IV Centenario del santo Teatino (2007); l’oratorio "Il Sangue il Nome la Speranza", ispirato ai tre enigmi di Turandot, per la Real Cappella del Tesoro di San Gennaro (2008); la scena lirica "Recondita armonia di bellezze diverse" e il grande "Te Deum" per l’Anno pucciniano (2008); "Magie d’ombra et di luce" per il IV Centenario del Caravaggio (2010); il balletto "Dante-Strasse"; le opere liriche "L’impresario delle Isole Canarie, ovvero la Moda del teatro", per il Festival delle Canarie (1989); "Il Maestro di Cappella, ovvero i fantasmi dell’Opera" (2010); "Das Zauberfon!-il Cellulare magico", per il centenario di Gian Carlo Menotti (2011); "Il lauro del Gianicolo: morte di Riccardo Wagner a Venezia", per l’Anno wagneriano e dannunziano (2013); "I naviganti del Tempo", teatro allegorico e fantastico per il secondo centenario della nascita di JJ. Winckelmann (2017). 
È compositore residente dell’Università di Osnabrück in Germania. 
È presente in teatri e istituzioni come Gran Teatre del Liceu di Barcelona (Norma con Joan Sutherland), Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Teatro de La Maestranza di Siviglia, Teatro Comunale di Bologna, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Massimo di Palermo, Teatro La Fenice di Venezia, Festival dei due mondi di Spoleto, Festival Pucciniano di Torre del Lago, Festival Internacional de Musica y Danza de Granada, Bratislava Music Festival, Conservatorie de Paris, Beijing Central Conservatory of Music, Tianjin May Festival. 
La sua discografia comprende oltre 50 CD di sue composizioni, di inediti e rarità fra cui "Farinelli et son temps" con Aris Christofellis per la EMI; "Exultate jubilate" di Mozart con Mariella Devia; le prime moderne della "Messa di Gloria" di Mascagni; le opere "La Maga Circe" di Anfossi e "Ottone in Villa" di Vivaldi; Complete Oratorios di Giacomo Carissimi (MR-Brilliant Classics); più recentemente: la raccolta completa dei mottetti carissimiani "Arion Romanus" (Brilliant); le composizioni sacre di Antonio Draghi, in fase di esecuzione ed incisione discografica nell’ambito del “Progetto Draghi: Italia-Austria” [Draghi Projekt]. 
È Accademico Pontificio e Maestro di cappella della Chiesa Teutonica di Santa Maria dell’Anima in Roma, della Cappella Musicale di San Giacomo, storica istituzione romana che annovera Alessandro Scarlatti fra i suoi maestri e dell’Ordine dei Chierici Regolari. 
Autore della maggior parte dei testi delle sue composizioni e dei libretti delle sue opere teatrali, ha scritto inoltre numerosi testi, saggi musicologici, curatele e pubblicazioni interdisciplinari (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Pontificia Accademia Editrice, Editoriale Artemide, Arte’m, Ed. Grifo, IISM / Istituto Italiano per la Storia della Musica, La Musica, Le Colonne del Decumano, LIM / Libreria Musicale Italiana, Musicaimmagine, Musicalia, Nuntium, Regnum Dei, Suono Sud). 
Artista visuale, suoi lavori grafici, pittorici, videografici e installazioni multimediali sono presenti in pubblicazioni, collezioni private e musei. Ha collaborato nel settore cinematografico e televisivo con numerosi registi fra i quali: Pupi Avati, Jean Christoph Ballot, Jean-Pierre Dougnac, Renato Giuliani, Pasquale Festa Campanile, Renzo Martinelli, Franco Piavoli, Elio Rumma e, in particolare, con Georg Brintrup con il quale ha realizzato i film "Palestrina Princeps Musicae", prodotto per la Televisione tedesca ZDF e il canale ARTE (2009), presentato in prima assoluta al Parco della Musica per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e "Santini’s Netzwerk" per la Radio-televisione tedesca WDR (2013) lavoro con il quale ha dato vita al progetto europeo “La via dell’Anima”, incentrato sui manoscritti musicali della Collezione Santini di Münster.

Cappella Musicale di San Giacomo 

Ha sede presso la Basilica di San Giacomo in Augusta di Roma dove propone anche eventi in cui liturgia e musica si incontrano in un esercizio spirituale che restituisce al canto la sua funzione di preghiera, attività trasmessa dalla Radio Vaticana, durante tutto l’anno del giubileo del 2000, nel programma settimanale "Concert Spirituel: musica e liturgia in San Giacomo". 
Il nucleo della storica istituzione romana (che annovera Ruggero Giovannelli e Alessandro Scarlatti fra i suoi illustri maestri) è oggi diretto da Flavio Colusso. La Cappella organizza e promuove, a Roma e in altre sedi legate al carisma e alla cultura del pellegrinaggio, le “Feste Musicali Jacopee” e collabora con l’Ensemble Seicentonovecento alla realizzazione dell’Opera di Giacomo Carissimi, con la R. Arciconfraternita di San Giacomo degli Spagnoli in Napoli, la Chiesa Nazionale Spagnola in Roma e l’Ambasciata di Spagna presso la S. Sede. 
Ha partecipato alla riapertura dell’Oratorio del SS.mo Crocifisso e della Chiesa di S. Lorenzo in Panisperna in Roma, eventi trasmessi dalla RAI e dal Canale televisivo francese MEZZO. 
Oltre all’esecuzione alla presenza di Giovanni Paolo II del "Tu es Petrus" di Colusso, dello stesso maestro ha eseguito in ed inciso in CD l’oratorio "Humilitas" e la "Missa Sancti Jacobi" (per l’Anno compostellano 2004).

GLI ARTISTI 2019